lunedì 9 settembre 2013

Schizzi di Nendo




Durante la presentazione del negozio Camper a New York da lui progettato, il designer giapponese Oki Sato, fondatore dello studio Nendo, ha confessato di non essere molto bravo a disegnare, ma che i suoi schizzi siano comunque il primo, e fondamentale, passo per la progettazione.
"Non sono un buon disegnatore" dice Sato " ma è la storia la cosa più importante per me. Quando incontro un nuovo cliente, cerco di trovare una storia da raccontare, altrimenti diventa difficile procedere con il progetto". Nonostante non si ritenga un bravo disegnatore Sato parte sempre dagli schizzi per ogni progetto, perchè ritiene che lo aiutino a scovare la storia dietro il progetto nella maniera più semplice.
Il suo processo progettuale dopo lo schizzo di concept, continua realizzando dei modelli e solo successivamente si arriva a render e disegni esecutivi. Questo metodo di lavoro è sicuramente molto efficace quando le idee sono così chiare fin dai primi passi della progettazione, impressiona infatti vedere come gli schizzi iniziali siano fedeli al risultato finale ottenuto. 
Per quanto riguarda la qualità del disegno io trovo i lavori di Sato tutt'altro che brutti, anzi nella loro semplicità di linee e di concetto arrivo a considerarli dei piccoli capolavori. Con pochi tratti sul foglio, il designer giapponese, riesce a far emergere chiaramente l'idea di concept in maniera inequivocabile.














Nessun commento: