lunedì 31 dicembre 2012

i cinque post più letti del 2012


Si chiude il 2012 anche per Lineadisezione, ecco i cinque post che più hanno attirato l'attenzione durante l'anno.
Al primo posto troviamo il progetto per l'auditorium di L'Aquila realizzato da Renzo Piano. 


Il secondo post invece parla del design di interni e più specificatamente di una carta da parati con la texture del cemento armato.


Al terzo posto troviamo l'articolo chiamato Architetture Impossibili,  che parla di fotografie d'architettura modificate per creare una nuova realtà. 


Il quarto post è composto da una raccolta di scale da interni rilette in chiave contemporanea.


Il quinto ed ultimo post della nostra classifica tratta invece di un padiglione temporaneo in legno, costruito in Germania durante l'anno.

Tutto lo staff del blog vi augura buon anno, ci risentiamo i primi giorni di Gennaio!

lunedì 24 dicembre 2012

Buone Feste


L'ultimo mese è stato un po' impegnativo per me e quindi anche il blog ne ha risentito, mi rifarò il prossimo anno.

Intanto auguri di buon Natale!

lunedì 17 dicembre 2012

EggWave


A metà tra un'opera d'arte metafisica ed un oggetto di design, qui si può collocare il portauova chiamato EggWave, disegnato dallo studio tedesco WerterlOberfell e commercializzato dal marco Neff.
Questo portauova si differenzia notevolmente da quelli che abitualmente vediamo in commercio e nasce dalle depressioni e dai rilievi formati da queste onde tridimensionali che lasciano spazio per collocare le uova; la superficie è trattata come quella di una pallina da golf per aumentare l'attrito e quindi la stabilità.
Un ottimo esempio di come il design viene applicato agli oggetti di uso quotidiano.

mercoledì 12 dicembre 2012

Festina Lente


Un ponte che va in loop è il progetto realizzato da tre studenti davanti all'Accademia delle Belle Arti di Sarajevo. 
Alagic, Kanlic e Hrustic hanno vinto il concorso per la progettazione di un nuovo ponte davanti alla loro scuola nel 2007 e quest'anno è stato finalmente inaugurato.
Il ponte è stato chiamato Festina Lente, che in latino significa andare velocemente, piano; perchè permette sì di attraversare il fiume Miljacka velocemente, ma allo stesso tempo consente una sosta nel suo punto centrale.
La struttura in acciaio supera i 38 metri del corso d'acqua sottostante in un unica campata rivestita poi in allumino ed illuminata di notte da un sistema di illuminazione al LED.

martedì 11 dicembre 2012

Colore Pantone 2013


Come ogni anno dal 2000 la Pantone designa, nel mese di dicembre, il colore Pantone per il prossimo anno; che per il 2013 sarà l'Emerald, cioè il verde smeraldo, il cui codice è è 17-5641.
Nel motivare la scelta viene sottolineato come il verde sia il colore maggiormente presente in natura e come sia anche quello che l'occhio umano riesce a percepire di più nello spettro dei colori.

venerdì 7 dicembre 2012

Cordial lamp


Il designer italiano Nicolò Barlera ha disegnato questa lampada utilizzando un concept semplice ma d'impatto, il corpo della lampada è stato infatti realizzato attraverso dieci metri di cavo elettrico avvolti su se stessi nel tentativo di ridurre al minimo gli elementi del corpo illuminante.
L'elettricità passa attraverso tutta la lunghezza della spirale che va a formare la lampada.
Barlera ha collaborato con Lorenzo Antonioni per il design iniziale della Cordial lamp che poi è stata sviluppata con Kanter & Karlsson.

giovedì 6 dicembre 2012

Oscar Niemeyer 1907-2012


Si è spento ieri a dieci giorni dal suo centocinquesimo compleanno, l'architetto brasiliano Oscar Niemeyer.
Famoso in tutto il mondo per la sede delle Nazioni Unite e per la progettazione della capitale brasiliana, Brasilia, ha vinto anche il Pritzker Prize nel 1988.
In oltre un secolo di vita ha visto nascere e morire l'International Style ed ha saputo continuamente innovarsi mantenendo comunque gli stilemi della sua architettura, come l'utilizzo del cemento armato in ogni sua declinazione.


martedì 4 dicembre 2012

Campus Bocconi


E' stato presentato nei giorni scorsi il progetto per il nuovo campus dell'Università Bocconi progettato da SANAA. La nuova struttura è pensata come un insieme di edifici dalle forme organiche, riuniti tramite un parco grande 17.500 metri quadri aperto sia agli studenti che ai residenti delle aree circostanti.
Il parco è stato pensato come uno spazio "senza gerarchie tra gli elementi compositivi" proprio per mettere in relazione il campus con le pre-esistenze e la città che vive intorno ad esse; il lotto su cui insiste il progetto è quello della vecchia centrale del Latte di Milano.
Nel complesso sono incluse diverse funzioni, oltre alle aule ed alle facoltà della Bocconi sono presenti i dormitori degli studenti e un centro ricreativo; tutti gli edifici pubblici hanno un'altezza contenuta per favorire l'illuminazione naturale e permettere il massimo della ventilazione.
Sarà interessante vedere come la leggerezza dello studio giapponese si relazionerà con la gravità  architettonica italiana.