martedì 18 settembre 2012

Shakin Stevens House


Il progetto dello studio Matt Gibson Architecture + Design parte dalla contrapposizione dei due fronti della casa; quello sulla strada mantiene le caratteristiche del contesto periferico di Melbourne, denunciando solo nel colore della porta le intenzioni progettuali. Il fronte interno invece presenta linee decisamente contemporanee che si aprono sul giardino retrostante, vero cuore di tutta l'abitazione.
Come detto il verde della porta d'ingresso fa percepire fin dalla strada il colore predominante dell'appartamento, che è caratterizzato da superfici bianche, verdi e dal pavimento in legno. Gli arredi dei vari ambienti spiccano sulle pareti bianche proprio per la loro colorazione sulle sfumature del verde.
Il rapporto con l'esterno è enfatizzato dalle grandi aperture sul giardino, sia della zona notte al primo piano, sia degli ambienti giorno a piano terra; inoltre la pavimentazione in legno continua tra l'esterno e l'interno garantendo una continuità visiva e materica tra la casa e il giardino.












Nessun commento: