venerdì 28 settembre 2012

Negozio compatto


Ottimizzare lo spazio in una veste stilistica che attiri l'attenzione del cliente, probabilmente è stato questo quello che il committente ha richiesto agli architetti Alan Chu e Cristiano Kato.
Il risultato del loro lavoro è comunque degno di nota, il Gourmet Tea creato a San Paolo in Brasile, occupa appena 25 metri quadri ma riesce ad espandersi facilmente utilizzando elementi a ribalta e scorrevoli, il tutto è stato caratterizzato da una finitura esterna coloratissima sui pannelli in legno, che attraverso una maglia geometrica identifica i diversi elementi d'arredo.

giovedì 27 settembre 2012

Le Corbusier a colori


La fondazione Le Corbusier di recente ha deciso di pubblicare alcune rare fotografie a colori del grande architetto.
Le foto sono state scattate per il magazine Paris Match nel 1953 da parte del fotografo Willy Rizzo in vari punti di Parigi, all'interno del Museo Nazionale di arte moderna, nel suo appartamento e di fronte ad una lavagna con alcuni schizzi sull'Unité d'Habitation.
Le foto sono molto suggestive e meritavano sicuramente di essere postate.

mercoledì 26 settembre 2012

Song & Fjordane Art Museum


La piccola città norvegese di Forde vive in simbiosi con l'ambiente circostante ed in particolare con le sue montagne, visibili sempre da ogni angolo del nucleo urbano.
Il nuovo museo, Sogn & Fjordane Art Museum, è stato progettato come se fosse un blocco di ghiaccio sceso a valle dalle montagne circostanti. I progettisti, C.F. Moller Architects, hanno disegnato il volume in maniera plastica, cercando una non planarità delle facciate proprio a rimarcare l'origine naturale dei volumi; il trattamento dei materiali poi richiama ulteriormente il parallelo con il ghiaccio, infatti il vetro bianco è interrotto da elementi metallici che creano l'effetto di fratture in un blocco di ghiaccio, questa suggestione è ancora più marcata di notte grazie all'illuminazione.
All'interno lo spazio si articola su quattro piani più una terrazza panoramica che ricrea il collegamento visivo tra il museo e le montagne.

martedì 25 settembre 2012

Variations on a Dark City


L'artista norvegese Espen Dietrichson ha realizzato questa splendida serie di fotomontaggi, andando ad esplodere alcuni edifici di Lione; le facciate ed i tetti dei palazzi sono traslati lungo gli assi x,y e z andando a formare dei veri e propri esplosi assonometrici. La serie di fotografie, intitolata Variations on a Dark City è in mostra presso la Galerie Roger Tator di Lione.

lunedì 24 settembre 2012

Curtain door


Una porta d'ingresso davvero particolare, è quella progettata dallo studio Matharoo Associates chiamata Curtain Door. La struttura è formata da 40 elementi di teak che girano su se stessi andando ad aprire un varco tra le due pareti di cemento armato; quando la porta è chiusa sembra una normale apertura, ma quando si apre si scopre il particolare meccanismo che la rende veramente unica.

giovedì 20 settembre 2012

Hyper Matrix Cube Wall


L'artista coreano Jon Pa Sang ha realizzato questa incredibile istallazione in occasione dell'EXPO Hyundai 2012, attraverso alcune sofisticate soluzioni ingegneristiche gestite tramite l'Hyper-Matrix Cube Wall.
L'opera consiste nella movimentazione contemporanea di 3 pareti formate da cubi di 30x30 cm col fine di creare immagini e patterns diversi, ulteriormente enfatizzati dall'illuminazione. La sala di proiezione si sviluppa per 45 metri di larghezza e 8 di altezza, le fotografie rendono solamente in maniera parziale l'idea che si apprezza invece dal video più sotto.

mercoledì 19 settembre 2012

Birdhouse for Humans


Nendo è stata per me una delle rivelazioni dello scorso Salone del Mobile di Milano, linee semplici e pulite, idee forti e chiare, il tutto con una buona dose di provocazione che permette di far emergere il materiale prodotto dallo studio.
In questo caso il progetto riguarda una casa per gli uccelli molto particolare, progettata per il Momofuku Ando Center, un centro nato per promuovere e incentivare l'accesso alle attività naturali. La struttura permette non solo di accogliere i volatili, grazie ai 78 nidi creati, ma anche di ospitare gli esseri umani sull'altro lato in maniera da facilitare l'osservazione degli uccelli; il tutto è sviluppato attraverso una grande casa per uccelli bifronte.

martedì 18 settembre 2012

Shakin Stevens House


Il progetto dello studio Matt Gibson Architecture + Design parte dalla contrapposizione dei due fronti della casa; quello sulla strada mantiene le caratteristiche del contesto periferico di Melbourne, denunciando solo nel colore della porta le intenzioni progettuali. Il fronte interno invece presenta linee decisamente contemporanee che si aprono sul giardino retrostante, vero cuore di tutta l'abitazione.
Come detto il verde della porta d'ingresso fa percepire fin dalla strada il colore predominante dell'appartamento, che è caratterizzato da superfici bianche, verdi e dal pavimento in legno. Gli arredi dei vari ambienti spiccano sulle pareti bianche proprio per la loro colorazione sulle sfumature del verde.
Il rapporto con l'esterno è enfatizzato dalle grandi aperture sul giardino, sia della zona notte al primo piano, sia degli ambienti giorno a piano terra; inoltre la pavimentazione in legno continua tra l'esterno e l'interno garantendo una continuità visiva e materica tra la casa e il giardino.

venerdì 14 settembre 2012

Zigzag house


La periferia residenziale giapponese premette la realizzazione di alcuni esempi di architettura che escono dagli schemi archetipici classici.
In questa circostanza la casa nasce da un concept semplice come una linea con andamento a zigzag ed una retta, questi due elementi andandosi ad incontrare si solidificano diventando murature che dividono lo spazio e scindono l'interno dall'esterno.
Dalla strada il volume viene percepito come omogeneo, solo avvicinandosi e cambiando il proprio punto di vista si scopre il disassamento degli elementi compositivi che costituiscono poi gli ambienti della casa; proprio grazie a questa caratteristica ogni stanza riesce ad avere un diverso rapporto con l'esterno, variando così il proprio livello di privacy.
Nelle finiture gli architetti, mA-style architects, hanno voluto richiamare gli elementi classici della linguistica nipponica, abbinando colori neutri con finiture in legno (pavimento e infissi).

mercoledì 12 settembre 2012

Teruel-zilla!


Nel centro di Teruel (Spagna) è stato aperto un nuovo centro culturale urbano, che ha preso il posto del vecchio mercato cittadino.
Il progetto degli studi Mi5 Arquitectos e PKMN Architectures coinvolge sia la piazza che gli spazi sottostanti, infatti viene creato un complesso distribuito su tre livelli di cui il primo è quello che comunica con la città sia formalmente che funzionalmente.
I volumi interni sono spazi multifunzionali che vanno dal ristorante all'auditorium e sono caratterizzati dal rosso come colore dominante sia delle strutture che delle rifiniture.
L'esterno invece si caratterizza da una morfologia molto accentuata che movimenta lo spazio urbano mettendolo anche in relazione con i fronti della piazza, il tutto è esaltato da un illuminazione semplice ma d'impatto, realizzata tramite luci al neon.

martedì 11 settembre 2012

National Maritime Museum Amsterdam


Come nel caso del Museo di storia naturale di Copenhagen, anche questo intervento si inserisce su un edificio storico a carattere museale e ne programma una riqualificazione radicale.
Costruito nel 17esimo secolo il Maritime Warehouse a Amsterdam si sviluppa tutto intorno alla grande corte centrale ed a un importante legame con l'acqua, come del resto tutta la città olandese.
L'elemento principale di questa riqualificazione è proprio la corte centrale che viene chiusa con un grande tetto in vetro progettato dallo studio Dok Architecten; il disegno della nuova copertura è esaltato da un illuminazione studiata nei dettagli, che va ad illuminare la corte nella sua interezza e che segna la copertura ad ogni intersezione degli elementi strutturali, creando un secondo cielo stellato.

lunedì 10 settembre 2012

Wooden light bulb


Questa wooden light bulb di Ryosuke Fukusada unisce le tradizioni artigianali del falegname con la modernità dell'illuminazione al LED. Quello che a prima vista sembra un pezzo di legno massello, modellato dalle sapienti mani di un artigiano, nasconde un sistema di illuminazione che una volta accesa rende ancora più evidenti le venature del legno, l'idea è sicuramente vincente, anche se la luce attualmente non sembra abbastanza intensa da illuminare un ambiente. 
Il prodotto è ancora in fase di concept e quindi può solo migliorare.

venerdì 7 settembre 2012

Museo di storia naturale di Copenhagen


Il progetto per il nuovo Museo di storia naturale di Copenhagen è stato elaborato da Kengo Kuma con Erik Moller e JAJA Architects.
Lo sviluppo del progetto si è concentrato sul creare un'esperienza unica, che comprenda, oltre al museo, il giardino botanico e altri luoghi significativi della città. Infatti il nuovo museo si trova nel centro di Copenhagen e punta tutto il suo concept su un forte rapporto tra esterno ed interno, creando un percorso museale basato sul continuo realazionarsi delle sale classiche con gli spazi aperti.
Dalle immagini questo rapporto, anche visivo, con il giardino esterno viene enfatizzato dalle pieghe che il terreno assume e che permettono di affacciarsi sul verde che già circonda gli edifici esistenti.

giovedì 6 settembre 2012

Scala metallica


Spesso oggi gli spazi dell'abitare si condensano fino a raggiungere una volumetria minima, questa tendenza porta gli architetti a dover pensare tali spazi in maniera nuova, senza caricarli di sovrastrutture superflue.
Un esempio perfettamente riuscito di ottimizzazione dello spazio ed eleganza rappresentativa è questa scala metallica realizzata da Francesco Librizzi per un appartamento a Milano; in questo spazio la camera è ricavata in un soppalco sopra ad un altro locale. La nuova scala, formata da tondini di 14mm di diametro in ferro, mette in collegamento gli ambienti andando ad inserirsi sull'esistente come naturale espansione dello spazio.
Per garantire maggiore stabilità alla struttura sono state inserite delle basi in cemento mascherate dentro la forma esagonale del pavimento.

mercoledì 5 settembre 2012

Stockholm City Station


3XN Architects ha presentato il progetto per la nuova Stockholm City Station, un edificio che unisce il pubblico con il privato, portando al proprio interno oltre la stazione, un hotel, un centro congressi e degli appartamenti.
L'edificio è diviso in quattro volumi di differente scala ed altezza in relazione al contesto; questa scelta nasce dall'osservazione degli isolati di Stoccolma che presentano edifici più alti negli angoli.
Il livello più basso consente l'accesso alla sottostante stazione dove sono presenti i collegamenti con la stazione centrale e le linee della metropolitana; nei livelli più alti sono posizionate le altre funzioni.
Tre dei quattro volumi presentano delle terrazze praticabili, con ampie porzioni di tetto verde, che offrono una splendida vista sulla capitale svedese, anche se solo una delle terrazze è di pubblico accesso.
Le facciate hanno diversi spessori a seconda del volume a cui appartengono e questo da una percezione diversa della superficie dei prospetti.

martedì 4 settembre 2012

Giardino delle Vergini


Gli architetti portoghesi Alvaro Siza e Eduardo Souto de Moura hanno realizzato alcune installazioni nel Giardino delle Vergini in occasione della Biennale di Architettura di Venezia.
Siza, che quest'anno ha vinto il Leone d'Oro alla carriera, ha creato una serie di muri di un rosso brillante che avvolgono le piante e gli alberi del giardino; Souto de Moura invece ha creato una struttura di quinte e muri che incornicia le viste sulle acque della laguna.
Entrambi gli oggetti riescono a catturare l'attenzione e l'interesse del visitatore con pochi elementi linguistici ed architettonici, la bellezza è lasciata al paesaggio ed alla luce che modella lo spazio architettonico.