lunedì 9 luglio 2012

Portico House


Un'altra casa giapponese, diversa ma per certi aspetti simile alla precedente; anche in questo caso lo spazio coperto ma esterno che si viene a creare risulta fondamentale nella spazialità dell'abitazione.
La residenza è pensata per una famiglia di tre persone nella periferia di Tokyo, gli accessi sono tutti concentrati nello spazio porticato che tramite quattro scale si collega col primo piano. Altra particolarità è l'inversione delle funzioni classiche, infatti le camere si trovano tutte al piano terra, mentre gli ambienti della zona giorno al piano superiore, proprio a voler sottolineare il rapporto privilegiato con il portico.
Gli architetti, Aida Atelier e Kuno lab, hanno poi risolto l'estetica formale con il classico linguaggio nipponico, virando sul bianco ogni elemento architettonico, compreso il legno della pavimentazione interna.













Nessun commento: