martedì 12 giugno 2012

Loft a Como



Dal recupero di un antico monastero nei dintorni di Como è nato questo loft, progettato dallo studio milanese JM Architecture. Il nuovo spazio si crea dall'unione di due unità confinanti che emergono dalla differenza di copertura tra gli spazi liberati di ogni altra divisione.
Su un lato del volume è stato inserito un blocco chiuso che accoglie la camera e due bagni, il resto dell'abitazione è un ambiente unico che accoglie le funzioni principali (cucina, soggiorno, pranzo) fortemente segnato dalla scala sostenuta da una trave di acciaio e rifinita in legno e vetro.
Tutta la pavimentazione è posta sopra un massetto radiante ed è composta la doghe di acero canadese molto caldo che si accosta ovunque al bianco delle pareti e dei soffitti.
Un bell'esempio di spazio contemporaneo in un involucro storicizzato.















Nessun commento: