venerdì 9 dicembre 2011

Taiwan Tower


Sou Fujimoto ha vinto il primo premio per il concorso internazionale di progettazione della Taiwan Tower. Il titolo rende bene l'idea del concept che accompagna tutto il progetto "21st Century Oasis"; il nuovo grattacielo aspira infatti ad essere un punto di riferimento per le future generazioni basato sulla sostenibilità. L'architetto giapponese ha deciso di portare avanti un parallelo con la Torre Eiffel, come rappresentazione del ventesimo secolo.
Il progetto si basa su due elementi fondamentali, una grande struttura di sostegno e il tetto-giardino posizionato all'ultimo piano; questa idea viene da un albero tipico di Taiwan che ha la parta di vegetazione nella sua sommità.
Il tetto-giardino, che rappresenta l'unica funzione reale presente nell'edificio, si trova a 300 metri di altezza e viene sorretto dalla complicata struttura di pilastri entro la quale il visitatore sarà libero di muoversi.
Tutta la struttura è permeata da varie fonti di energia rinnovabili, infatti sono previsti, pannelli fotovoltaici, elementi di micro-eolico ed un sistema per il riutilizzo delle acque piovane.










Nessun commento: