lunedì 13 giugno 2011

Casa giapponese


Gli edifici spesso nascono dalle caratteristiche del lotto dove sorgeranno, la casa di cui parlo oggi segue questo principio generatore.
Infatti la vista sul mare ha condizionato le aperture che permettono una vista diretta sull'acqua; mentre l'altro fronte, che si affaccia sulle abitazioni limitrofe, si chiude a proteggere gli spazi interni e a rimarcare la privacy dell'abitazione.
Per essere una casa giapponese le aperture sull'esterno sono molto accentuate, ma questo avviene solo grazie al giardino di pertinenza che permette di evitare un'introspezione diretta sugli ambienti interni.
Questi ultimi sono trattati, dallo studio giapponese Yamamori, in maniera molto lineare e semplice dove solo i dislivelli segnano il cambio di funzione.








Nessun commento: