lunedì 31 maggio 2010

Tetra Light

Vi presento una luce notturna dal design veramente accattivante, che illumina utilizzando una semplice luce al LED che garantisce un consumo molto ridotto.
La lampada ha bisogno di 3 pile AAA per funzionare, quindi non è legata alle prese della corrente e si può tranquillamente spostare dove più torna comodo.

venerdì 28 maggio 2010

Cuffie package


Vi presento il curioso e accattivante packeging per delle cuffie pensato dalla canadese Corinne Pant

giovedì 27 maggio 2010

MAXXI (2)

Finalmente apre i battenti il MAXXI a Roma, il museo progettato da Zaha Hadid innaugura i suoi spazi con quattro mostre e diverse installazioni.
Di notizie a riguardo ne troverete parecchie nei prossimi giorni anche sui quotidiani nazionali che solitamente snobbano l'architettura, a me piaceva segnalarvi queste splendide fotografie realizzate da Luigi Filetici e che potete trovare sullo spazio di Europaconcorsi dedicato al MAXXI.

mercoledì 26 maggio 2010

Container Mall

Nonostante per qualcuno il termine "container" abbia solo un'accezione negativa (andatevi a vedere al cinema "Draquila" se ancora non l'avete fatto), questi elementi sono sempre più usati sia nelle sperimentazioni sia nelle costruzioni reali.
La loro modularità e il loro basso costo offrono da sempre grandi spunti di riflessione per architetti e designer; qui riporto il lavoro di Lot-Ek che spesso utilizzano il container come elemento delle loro realizzazioni.
In questa ipotesi di istallazione a New York, i container vanno a formare una seconda facciata all'edificio, collegandosi a questo tramite delle passerelle ad ogni piano e sfalsandosi gli uni con gli altri.




martedì 25 maggio 2010

Pop up urbano

Negli spazi urbani contemporanei si incontrano diverse tipologie di persone con diverse esigenze legate al vivere la città, gli arredi urbani tradizionali mal si coniugano con queste necessità, da qui nasce l'idea di "Pop up" da parte dei designer olandesi Carmela Bogman e Rogier Martens.
Questa tipologia di arredo urbano risulta flessibile per adattarsi alle esigenze delle persone che la utilizzano, andando così a modellare gli spazi cittadini in maniera diversa nel tempo.
Questa idea è già messa in pratica nella città di Utrecht in Olanda.



lunedì 24 maggio 2010

Sedia riciclata Coca-Cola

La Coca-Cola si è unita alla ditta Emeco per creare una versione speciale della Navy Chair; questa (un)limited edition è realizzata con 111 bottiglie di plastica di Coca-Cola riciclate.
Se volete maggiori informazioni guardate il sito dell'iniziativa.


domenica 16 maggio 2010

pausa...

La settimana che sta per iniziare mi vedrà molto impegnato, quindi la mia presenza e la cadenza dei post sarà sicuramente meno frequente.

A presto...

venerdì 14 maggio 2010

The geometry of pasta

Una grafica semplice e minimalista per quello che è uno dei nostri simboli nel mondo, la pasta!
The geometry of pasta raccoglie i disegni (tecnici?!) di vari tipi di pasta resi con una grafica molto curata e combinati con alcune ricette.
Molto bello anche il video che potete trovare nel sito.







giovedì 13 maggio 2010

pedoni volanti


Avevamo già parlato del principio introdotto da Angelov riguardo ad un sistema alternativo di trasporto cittadino, al fine di ridurre il numero di auto e il loro impatto urbano e a scala più grande il loro impatto sull'ambiente.
Il progetto Kolelinia si è quindi evoluto nel progetto Kolelinio che è passato dalle biciclette alle singole persone; come si vede nel video l'idea è quella di una seggiovia urbana integrata, che permetterebbe il movimento di ogni individuo in maniera indipendente sulla rete infrastrutturale base.
L'idea è sicuramente suggestiva ed il video molto ben realizzato.





mercoledì 12 maggio 2010

Lego Patch

L'artista Jan Vormann ha realizzato queste opere sparse per il paese di Bocchignano, vicino Roma, nel progetto "20 Eventi".
I pezzi di Lego vanno a inserirsi nelle lacune della muratura e della malta, rimpiazzando gli elementi strutturali con i famosi mattonicini colorati.




martedì 11 maggio 2010

Abitare a Milano, Via Gallarate

L'intervento realizzato dallo studio MAB Arquitectura con sede a Barcellona (ma italianissimo) prende corpo nell'area periferica di Milano, in Via Gallarate.

Il progetto consiste in 184 appartamenti di Social Housing, servizi e spazi pubblici; questo è risultato vincitore nel 2005 del bando di concorso indetto dal comune di Milano chiamato “Living in Milan-New Urban Spaces for Public Housing Development”.

Innaugurato nel novembre 2009, attualmente circa 60 famiglie hanno occupato gli edifici ed è in corso il processo di assegnazione degli spazi commerciali e servizi associati, come giradini d'infanzia, un centro socio-culturale e un centro per gli anziani.

Il complesso è stato inserito dal Sole 24 ore tra i "10 progetti dell'anno 2010" ed è presente sul numero di Casabella di Maggio.







lunedì 10 maggio 2010

Solar City Tower

In occasione dei giochi olimpici che si terranno a Rio de Janeiro nel 2016, lo studio svizzero RAFAA ha realizzato questa proposta denominata "Solar City Tower" col fine di organizzare i primi giochi olimpici a emissioni zero.
Il progetto dovrebbe essere posizionato sull'isola Cotonduba, nella baia della città carioca, con lo scopo di diventare un simbolo di Rio per tutti coloro che vi arrivano sia via mare che per via aerea.
L'idea coniste in una centrale solare che di giorno produce energia per la città ed il villaggio olimpico, l'energia in eccesso pomperà l'acqua del mare nella torre; di notte l'acqua sarà rilasciata e con l'aiuto di alcune turbine produrrà energia. L'elettricità illuminerà la torre e il villaggio; in occasioni speciali, l'acqua potrà essere rilasciata e trasformerà l'edificio in una cascata urbana.





venerdì 7 maggio 2010

56 Leonard Street parte seconda



Abbiamo già parlato di questo progetto, ma la sua sponsorizzazione per vie trasversali continua, in questo caso attraverso un video davvero ben fatto, realizzato da Tronic Studio.

giovedì 6 maggio 2010

Aereoporto Artico


Gli architetti Narud Stokke Wiig e Haptic hanno realizzato questo studio per un nuovo aereoporto internazionale appena furoi il circolo polare artico in Norvegia.
Il progetto prende ispirazione dalle vicine montagne e dal linguaggio dell'architettura locale; l'edificio del terminal nella sua copertura è direttamente collegato con i landmark locali come le montagne di Traena con i loro picchi scoscesi, rileggibili nel profilo del tetto che riesce a contenere anche la torre di controllo.



Via | Dezeen

mercoledì 5 maggio 2010

ACDC Vs Iron Man 2



I video dove l'illuminazione esalta e gioca con gli aspetti architettonici della facciata stanno diventando sempre più comuni; ma mentre di solito sono applicati su edifici modernisti o comunque con una forte componente geometrica, questo video esce dagli schemi già visti e viene applicato su un castello, più precisamente sul castello di Rochester, situato nella contea del Kent in Gran Bretagna.
Interssante la lettura della facciata resa attraverso questa curata e spettacolare illuminazione
L'occasione è il lancio della colonna sonora del nuovo IronMan 2 realizzata dagli ACDC, il progetto è stato seguito da Seeper in collaborazione con la Sony e lo studio Jack.

martedì 4 maggio 2010

Arte da mouse


Opere di un nuovo artista surrealista?
Fogli di prova per una penna stilografica?

Nessuna delle due; questi disegni sono stati realizzati tramite mouse, più precisamente tramite IOGraphica.
Questo programma una volta lanciato recepisce i movimenti del mouse (attraverso delle linee) e le pause (attraverso i cerchi, più lunga è la pausa, più grande è il cerchio) rendendo poi questi disegni astratti. Provate a diventare "artisti" anche voi!




lunedì 3 maggio 2010

Teatro Llotja

Situato a Lleida, in Spagna questo teatro e centro conferenze è stato progettato da Mecanoo.
L'edificio è disegnato con chiare influenze regionali, sia per quanto rigurda i materiali, sia per i colori; inoltre i principi di una progettazione sostenibile sono integrati nell'edificio, con un impianto di raccolta delle acqua piovane, un tetto giardino e un sistema fotovoltaico, pensati per risolvere il fabbisogno energetico del teatro.
Il fabbricato ha una superficie di 37.500 m2 con due sale, rispettivamente da 1000 e 400 posti, oltre a funzioni accessorie, un parcheggio di pertinenza e la pizza pubblica; il costo totale dell'opera di circa 35 milioni di euro.