martedì 5 ottobre 2010

Minimalist House



Shinichi Ogawa e Associates hanno progettato questa casa a corte per una coppia a Okinawa, in Giappone.
La residenza sottolinea fino ad esaltare il senso della vita privata molto forte nella cultura giapponese, per fare l'edificio si presenta completamente introspettivo e ha nessuna apertura sui fronti esterni, fatta eccezione per la porta d'ingresso.
La luce agli ambienti della casa è fornita grazie alla corte interna, questa si sviluppa per tutto il lato lungo del lotto arrivando alle dimenisioni di 3x18 metri, garantendo anche una buona vivibilità dello spazio esterno.
Dal punto di vista funzionale, la casa è divisa in fasce, ognuna delle quali svolge una diversa funzione. Partendo dalla parte alta della pianta, la prima fascia comprende i locali di servizio, l'ingresso, la cucina, il bagno e lo studio, la seconda fascia è composta da una parete attrezzata che contiene sia gli spazi accessori come gli armadi, sia alcune funzioni come la doccia. La terza fascia è l'unica parte della casa dotata di luce naturale e contiene la parte giorno (living e dining) e la parte della camera da letto; l'ultima fascia è quella della corte.
Gli spazi interni sono molto puliti e lineari, le divisioni sono minime oppure del tutto assenti, così come si vede nella zona della terza fascia; appare evidente come lo spirito minimalista giapponese pervada tutta l'abitazione.








Nessun commento: