mercoledì 27 ottobre 2010

Building fashion at HL23


Una caverna di ghiaccio piena di abiti; questo spazio ibrido tra moda, design e architettura è stato creato da tre figure diverse tra loro che hanno unito le proprio conoscenze per l'occasione.
Il progetto del negozio infatti nasce dall'artista Daniel Arsham, l'architetto Alex Mustonen e il fashion designer Richard Chai; questo spazio diventa parte del Building Fashion at HL23, cioè il gruppo di negozi posti sotto la High Line di New York.
Gli ambienti interni sono "scavati" all'interno dello Styrofoam, un polietilene espanso, e vanno a creare tutti gli spazi di servizio del negozio andando anche ad assorbire al proprio interno gli  elementi strutturarli ed architettonici; la sinuosità interna contrasta in maniera netta con l'esterno, che viene risolto solamente con una scatola metallica forata da poche aperture per dare luce agli ambienti interni.
Un ottimo esempio di contaminazione dei campi della progettazione su più livelli!







Nessun commento: